Le tecnologie sono al servizio delle insegnanti per svolgere le attività di robotica educativa. E’ quanto succede nelle scuole primarie di Pisa grazie a e-Rob, realizzato in collaborazione con la Fondazione TIM, messo a punto da IRCCS Fondazione Stella Maris e dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Sant’Anna e con il supporto del Comune di Pisa che sarà tra i protagonisti della prima edizione di Fiera Didacta Italia. La piattaforma sarà infatti al centro del workshop in programma il 27 settembre dalle ore 14 presso lo stand di Regione Toscana, Sala del Padiglione Cavaniglia. Titolo dell’incontro: “La robotica educativa e il progetto e-Rob: le neuroscienze per l’educazione”.

Nella tre giorni che offrirà una panoramica nazionale sulla scuola del futuro, e-Rob è la dimostrazione di come un progetto di e-learning sia importante per tutti i bambini. Grazie all’adattamento delle simpatiche api robot Bee Bot, nei laboratori di robotica educativa hanno giocato e imparato insieme sia i bambini con sviluppo tipico, sia i piccoli con bisogni speciali (BES), sia i bimbi con disabilità (in particolare con problemi motori o visivi). E-Rob ha coinvolto più di 250 bambini, di cui 20 con disabilità/BES, di 13 prime classi delle scuole primarie di Pisa. La città di Pisa è unica nel suo genere perché la robotica educativa è una modalità di apprendimento dalla scuola d’infanzia all’Università e non a caso proprio a Pisa si è appena concluso il primo festival internazionale della robotica

E-Rob ha avuto ricadute positive sui bambini, ma anche sulle maestre. Il progetto infatti ha previsto l’attività di e-learning per gli insegnanti attraverso la piattaforma Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment), ambiente per l’apprendimento modulare, dinamico, orientato ad oggetti, che attualmente rappresenta la piattaforma di e-learning più diffusa al mondo. Il team di psicologi e neuropsichiatri infantili dell’IRCCS Fondazione Stella Maris e degli ingegneri dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna hanno messo a punto la piattaforma di e-learning, accessibile alle insegnanti aderenti al progetto e-Rob.

Come in un libro online, ogni giorno di attività di laboratorio di robotica educativa le insegnanti possono scaricare il materiale informativo dettagliato della singola attività, le schede da stampare e la lista del materiale necessario per lo svolgimento delle singole attività. Il materiale è previsto e diverso per ogni

giorno di lavoro. Infatti, nella piattaforma sono stati caricati materiali utili allo svolgimento delle attività (come cartellini di riconoscimento, esempi di comandi da dare durante i laboratori, premi per le attività svolte) che l’insegnante può scaricare e utilizzare comodamente durante le attività in classe. E’ inoltre presente da parte degli insegnanti, la possibilità di inviare il feedback rispetto alle attività svolte, tramite uno spazio disponibile ogni giorno nella piattaforma Moodle dedicata. In questo modo, il team di ricerca può tenere sotto controllo l’andamento delle attività, la loro efficacia e il loro gradimento da parte degli insegnanti e degli alunni. Infine, è stato inserito un forum, in modo tale da favorire lo scambio di opinioni e la condivisione delle esperienze da parte degli insegnanti.

Questa piattaforma sviluppata durante il progetto e-Rob rappresenta una base per il futuro utilizzo da parte degli insegnanti, consentendo di ampliare ulteriormente il numero di bambini ed insegnanti coinvolti. Inoltre le future implementazioni permetteranno di raggiungere un più ampio bacino di utenza.