Innovare la didattica e aumentare il senso di cittadinanza europea attraverso progetti di cooperazione e mobilità. Partendo da questa riflessione è stato organizzato a Fiera Didacta Italia, il prossimo 29 settembre, l’incontro “Erasmus+ è innovazione”.
Nella prima parte della giornata, lo staff dell’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire illustrerà le opportunità offerte dal Programma Erasmus+ per la scuola grazie a progetti di mobilità e partenariati strategici di cooperazione europea, con particolare riferimento alle novità del bando europeo per le scadenze del 2018.
L’incontro è una preziosa occasione per avvicinarsi ai contenuti della collaborazione fra scuole europee, grazie alla presenza di esperti e alla possibilità di confrontarsi direttamente con i coordinatori di progetti selezionati dall’Agenzia come buone pratiche.

La seconda parte dell’incontro sarà organizzata in gruppi di lavoro dedicati al ciclo di vita dei partenariati, dall’idea iniziale alla diffusione dei risultati finali, con un focus sulla centralità della cooperazione transnazionale fra scuole come strumento per estendere il senso cittadinanza europea e l’innovazione nella didattica. I lavori di gruppo saranno moderati dallo staff dell’Agenzia con le testimonianze dirette dei referenti di progetti in corso. Dal racconto delle esperienze realizzate in ambito transnazionale potranno emergere gli effetti evidenti sulla dimensione interculturale e sullo sviluppo di competenze specifiche, così come sul rafforzamento di personalità, autonomia, responsabilità e capacità di lavorare in gruppo.