Valido per la formazione in servizio

Esperienze di didattica digitale e coding con i bambini

Attenzione!! Tutti i posti del workshop sono già stati prenotati

Lo sviluppo delle tecnologie digitali sta producendo un cambiamento rilevante nei modi di apprendere, comunicare, costruire conoscenza e identità. Tra la scuola che tende a confinare le tecnologie mediate dal computer in laboratori specialistici e a insegnare prevalentemente la tecnica informatica, separando tecnologia e senso dell’umanità, e l’extrascuola che propone una dimensione solo ludica e relazionale delle tecnologie, è necessario pensare a luoghi di riflessione metacognitiva, costruttiva, creativa sulle potenzialità dei questi strumenti.

La scuola deve essere un’occasione perché i bambini e i ragazzi possano elaborare strumenti, essere attivi nell’uso di device e protagonisti di quella realtà virtuale ormai parte della vita quotidiana di tutti noi.

Nel tempo le tecnologie digitali ci hanno offerto sempre più strumenti per realizzare un’esperienza di sensorialità accresciuta, modificata, arricchita da percezioni inaspettate e impossibili prima: la dimensione del “macro”, lo spostamento dei punti di vista, la creazione di realtà inesistenti, la programmazione, solo per citarne alcune.

Nessuna nuova esperienza è per i bambini separata dalla vita e dalle domande di senso che essa pone. È quindi importante che gli educatori non pensino che la programmazione e i suoi codici siano una questione solo tecnica, logica e computazionale.

In questo intreccio di filosofia, umanità, relazione e linguaggi, costruito insieme da adulti e bambini, pensiamo che questi ultimi debbano poter esplorare in senso metacognitivo, attraverso prove ed errori, la loro conoscenza, incontrando le forme conoscitive e il linguaggio dell’altro, del device, dei robot…

I bambini non devono diventare programmatori di intelligenze artificiali, ma il coding è, pur nella differenza di contesto, una possibilità straordinaria di apprendimento e ricerca.

Il workshop si propone di riflettere, a partire dall’approccio educativo di Reggio Emilia, su un’idea di tecnologia diffusa e intrecciata agli altri linguaggi attraverso la progettazione, a gruppi, di contesti educativi in cui i bambini abbiano la possibilità di incontrare esperienze di didattica digitale e coding.

 

Relatori

  • Paolo Ferri, Professore Associato docente di Tecnologie didattiche e Teoria e tecnica dei nuovi media presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Milano Bicocca
  • Stefano Moriggi, Filosofo della scienza dell’Università degli Studi Milano Bicocca
  • Francesca Manfredi, Atelierista Scuole e Nidi d’infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia
  • Giuseppina Grasselli, Insegnante Scuola Primaria, Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Reggio Emilia

Info

Target: Infanzia
Data: 20/10/2018
Orario: 14:00 - 16:00
Sala: C6 Terra
Tipologia: immersive