Valido per la formazione in servizio

La matematica non inizia a 6 anni

Attenzione!! Tutti i posti del workshop sono già stati prenotati

Nonostante ormai tutte le ricerche in ambito psicologico e neuroscientifico abbiano dimostrato la grande plasticità del cervello umano fin dalla nascita, la formazione degli insegnanti per la fascia 0-3 anni è orientata soprattutto alla dimensione educativa e psicologica, mentre quella per la fascia 3-11 anni è orientata prevalentemente alle dimensioni disciplinari. Secondo gli studi più recenti (Ann Karmiloff Smith, Brian Butterworth, Olga Liverta Sempio, George Lakoff, Rafael Nunez…) l’operazione del contare non è una competenza esclusivamente stadiale, ma piuttosto “dominio specifica” dipendente dalle situazioni in cui il bambino si trova nella necessità/desiderio di compierla. Molto dipende da ciò che si conta, dalle strategie usate, dalle rappresentazioni costruite, dai significati e dai modi di contare sperimentati sino a quel momento.
La matematica viene generalmente associata a procedure e competenze simboliche, e oggi sappiamo che le capacità di simbolizzazione sono presenti fin da subito nei bambini, nelle forme che sono loro proprie. Sono indici di competenza simbolica i gesti precursori della parola, come l’indicare = precursore del nome; il gioco del cucù = precursore della conversazione; l’allineare oggetti = precursore dell’ordinalità e della cardinalità.
Le procedure del contare, come quelle dello scrivere e prima ancora del parlare, mentre diventano strumenti per conoscere il mondo, sono – per i bambini – oggetto di conoscenza: mentre enumerano verbalmente, mentre iniziano a contare, usando le dita o allineando oggetti, mentre apparecchiano per i compagni, mentre rappresentano graficamente delle quantità ecc., i bambini operano processi che sono processi di descrizione dell’esperienza a sé e agli altri.

Il workshop si propone di dare spunti per la progettazione e costruzione, nel quotidiano, di contesti sollecitanti, capaci di sostenere le ricerche dei bambini in ambito numerico, contesti che incuriosiscano e nello stesso tempo sostengano la capacità riflessiva dei bambini, la costruzione di collegamenti fra esperienze, parole e concetti. Attraverso materiali strutturati e informali, i partecipanti proveranno a ipotizzare contesti di ricerca attorno alla matematica con gruppi di bambini al nido e alla scuola dell’infanzia, elaborando strumenti di annotazione e documentazione. I relatori introdurranno il tema attraverso documentazioni realizzate nei nidi e nelle scuole dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia.

 

Relatori

  • Paola Strozzi – Pedagogista collaboratrice di Reggio Children
  • Lucia Colla – Insegnante formatore Scuole e Nidi d’infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia

Info

Target: Infanzia
Data: 19/10/2018
Orario: 16:15 - 18:15
Sala: C6 Terra
Tipologia: immersive