La stampa 3D e i modelli di integrazione

Le cosiddette “tecnologie maker”, in particolare la stampa 3D, permettono di costruire in modo semplice ausili tecnologici che possono essere di aiuto a persone con bisogni speciali nelle loro attività quotidiane. Oltre agli aspetti scientifici e tecnologici, affrontare queste problematiche in classe ha una profonda valenza sociale e culturale.

La presentazione si prefigge di mostrare come la stampa 3D permetta di costruire in modo semplice ausili didattici per qualunque disciplina. In particolare, verranno presentate metodologie didattiche innovative per l’insegnamento della storia dell’arte, dell’informatica e della robotica, basate sulla creazione, tramite stampa 3D di oggetti ideati dai docenti, dagli studenti o basati su progetti open-source presenti su Internet.

 

Relatori

Papazafiropulos Nicola

 

Registrati

Info

Data: 18/10/2018
Orario: 14:00 - 14:50
Sala: Aula MR Digital Samsung 2
Tipologia: L'innovazione da chi fa scuola