Convegno: olio d’oliva e cucina, quale utilizzo

L’olio extravergine di oliva è stato definito il primo alimento “nutraceutico” naturale al mondo.

“Nutraceutica” è un neologismo coniato da Stephen De Felice nel 1989 e significa “nutrizione” e “farmaceutica”.

I nutraceutici sono quei principi nutrienti contenuti negli alimenti che hanno effetti benefici sulla salute.

Il seminario focalizza l’attenzione sull’importanza dell’olio extravergine di oliva e delle sue ormai conclamate proprietà igienico-sanitarie come la presenza di numerosi ed efficaci antiossidanti, la sua composizione ottimale in acidi grassi ed in polifenoli.

L’apprezzamento per le qualità organolettiche e nutritive collocano l’olio extravergine di oliva tra gli alimenti più significativi dell’orizzonte agro-alimentare.

Il riferimento è verso alcuni aspetti collegati alla buona tavola, al valore nutrizionale e a quelli della prevenzione ed al mantenimento dello stato di salute del consumatore.

Un’attenzione particolare è rivolta al ruolo dell’olio extravergine di oliva in cucina e ai corretti accostamenti dell’olio al cibo.

Durante il seminario particolare rilievo ha l’analisi sensoriale che sta assumendo una notevole evoluzione del tutto paragonabile a quella dei vini, fatta da un gruppo di esperti degustatori i quali non solo applicano criteri oggettivi e imparziali ma ricoprono il ruolo di interprete e di educatore del buon gusto dei consumatori, nonché di garante della buona qualità dell’olio extravergine di oliva in quanto alimento di grande rilevanza nutrizionale.

 

Relatori

Giulio Bisaccioni presidente AICOO

Info

Data: 20/10/2018
Orario: 09:00 - 11:00
Sala: L15 - Palazzina Lorenese
Tipologia: alberghiero