Valido per la formazione in servizio

Python e Jupyter: pensiero computazionale con gli strumenti di un Data Scientist

Attenzione!! Tutti i posti del workshop sono già stati prenotati

Il notebook Jupyter, nato dalla generalizzazione del precedente IPython, ambiente di programmazione interattivo, è un’applicazione web gratuita e open-source che permette di creare e condividere documenti che contengano codice, equazioni, testi ed immagini incorporate. Con Jupyter è possibile unire le fasi di raccolta dei dati, scrittura del codice, visualizzazione di grafici e tabelle, nonché la possibilità di rendere il codice condivisibile sulla piattaforma GitHub (il più diffuso servizio di hosting per progetti software).

In particolare, il codice è di volta in volta modificabile ed eseguibile in tempo reale. Quanto realizzato può essere successivamente esportato in modo automatico in formato HTML, PDF e LaTeX.
Tramite il solo Jupyter è possibile caricare dati e analizzarli, creare codice ed eseguirlo sui dati caricati, scrivere la documentazione, inserire grafici e tabelle, unificando momenti fino ad ora normalmente separati del lavoro di uno scienziato e di un ricercatore.
Aspetto non trascurabile è la possibilità di utilizzo di diversi linguaggi all’interno di Jupyter; fra i più significati oltre a Python iniziale linguaggio con cui è nato il notebook, si possono utilizzare linguaggi come R o Julia anch’essi interpretati e di facile apprendimento.

Nel corso di questi ultimi anni Jupyter si sta affermando come uno dei principali tool nell’ambito dell’analisi dei dati da parte di “data scientist” in ambito aziendale e di ricerca; lo strumento infatti rende particolarmente immediata non solo la creazione di report, ma anche la loro condivisione in gruppo e la loro eventuale modifica.

Durante il workshop si vedranno esempi di possibili utilizzi di Jupyter e Python nell’ambito dell’insegnamento della matematica e della fisica.
Nel campo della matematica si vedranno esempi relativi alla realizzazione di progetti di statistica e nella visualizzazione dei dati per mezzo di grafici.
Nel caso della fisica si esploreranno le possibilità di utilizzo come quaderno di laboratorio e possibile strumento per la scrittura di relazioni di laboratorio.

 

Relatori

Davide Passaro – professore di matematica e fisica al Liceo B. Russell di Roma

Info

Target: Secondaria II grado
Data: 18/10/2018
Orario: 11:15 - 13:15
Sala: C7 Attico
Tipologia: immersive