VOGLIA DI FARE: IL TRAMONTO DEI MODELLI TRADIZIONALI DI SCUOLA E IL RILANCIO (O LA FINE?) DELL’ISTRUZIONE PROFESSIONALE

TAVOLA ROTONDA

In Italia si osserva contemporaneamente un elevato tasso di disoccupazione giovanile ed una grave difficoltà da parte delle aziende nel reperimento delle figure professionali necessarie. C’è un evidente mismatch fra domanda ed offerta di lavoro che contribuisce non poco al tasso di disoccupazione e può causare un’ulteriore ondata di delocalizzazione. Fra i profili difficili da trovare spiccano figure classificate come low skill in base al livello del titolo di studio, ma caratterizzate da competenze specifiche forti.

Qual’è la mission dell’istruzione professionale? Cosa non sta funzionando? Cosa può essere modificato? Quali opportunità sono offerte dal riordino dell’istruzione professionale? A quali modelli si può fare riferimento?

Ne parliamo con rappresentanti del mondo delle imprese e della scuola

Conduce G. Camici IIS B. Cellini (FIRENZE)

 

Relatori

  • E. Acerra – MIUR
  • F. Cellai – INDIRE
  • A. Salatin IUSVE
  • G. A. Mainini – Confindustriia Alto Milanese
  • A. Santolini – CNA-Artistico e tradizionale
  • Giovanni Lamioni – Confartigianato

Info

Data: 18/10/2018
Orario: 11:15 - 13:15
Sala: A4 Piano Attico
Tipologia: convegni