Flipped classroom

Il percorso propone una riflessione sull’utilizzo del costrutto flipped classroom. Con l’avvento del digitale le tecnologie della visualità hanno enormemente accresciuto il margine competitivo nei confronti del linguaggio scritto come mezzi di comunicazione: quella in atto è una rivoluzione molto profonda nella tradizione epistemologica e culturale dell’Occidente e costituisce un’enorme sfida evolutiva per il sistema educativo. L’utilizzo da parte dei docenti di videolezioni e contenuti didattici digitali in ambienti online è parte di questa sfida.

Facendo seguito a queste premesse, il percorso porrà particolare attenzione alla didattica quotidiana con alcuni esempi di attività sia nell’ambito sia umanistico che scientifico, mettendo in luce i punti di forza e gli aspetti problematici di questo modo di fare scuola, che prevede peraltro la stretta relazione tra ambienti di apprendimento flessibili e orientati alla laboratorialità e ambienti di apprendimento virtuali, come le piattaforme di e-learning.

 

Obiettivi formativi

  • Conoscere le premesse e i principi educativi alla base dell’approccio flipped classroom;
  • Conoscere elementi essenziali, vantaggi e criticità dell’utilizzo di videolezioni autoprodotte nella didattica capovolta;
  • Conoscere gli indicatori essenziali di qualità per selezionare e gestire contenuti didattici digitali
  • Impare a organizzare lavoro in classe secondo strategie di insegnamento attivo e laboratoriale e costruire percorsi di apprendimento autonomo;
  • Conoscere e inquadrare le potenzialità didattiche della flipped classroom nell’invertire l’ordine abituale delle azioni didattiche ovvero svolgere a casa quello che si fa a scuola e viceversa;
  • Conoscere elementi essenziali, vantaggi e criticità nel far assumere al docente ruolo di facilitatore, di guida, di conduttore capace di promuovere modalità di lavoro in cui gli studenti sono coinvolti in percorsi di confronto e collaborazione tra pari;
  • Conoscere elementi essenziali, vantaggi e criticità degli strumenti valutativi di percorsi flipped classroom.

 

Data ed orario svolgimento del workshop

  • 19/10/2018 dalle ore 11.45 alle ore 13.45
  • 20/10/2018 dalle ore 9,30 alle ore 11,30

 

Relatori

Ilaria Bucciarelli

Ricercatrice a INDIRE dal 2004, ha dedicato molto interesse all’indagine delle tecnologie di immagine e parola: come si integrano, come supportano l’apprendimento e come danno forma all’ambiente di relazione. Attualmente concentra la propria attività di ricerca sulla videoeducazione e sulla visualità come mezzo di esplicitazione e trasferimento di conoscenza. All’interno di questi temi si colloca il lavoro sulla flipped classroom e l’utilizzo dell’audiovisivo in ambito educativo.

Elena Marcato

Docente di materie letterarie presso l’Istituto Comprensivo n.9 di Bologna dal 2007 e professore a contratto presso la Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione (UniBo) con laboratori di Tecnologie didattiche. Come referente dell’idea flipped classroom di Avanguardie Educative (INDIRE) per la scuola dove insegna, si è sempre interessata di didattica attiva con le ICT e di piattaforme di e-learning, svolgendo dal 2011 anche attività di formatore.