Fervono i preparativi per la manifestazione più importante, dedicata al mondo dell’istruzione. Fiera Didacta Italia, l’evento inserito dal MIUR fra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti, presenterà un ricco programma scientifico, per questa terza edizione: 15 convegni, 70 seminari e 90 workshop immersivi. Il programma, coordinato da Indire, ha coinvolto Miur, Regione Toscana, CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Istituto degli Innocenti, Associazione Italiana Editori e Reggio Children, Unioncamere.

Novità assoluta di quest’anno è la Scuola del futuro, un padiglione di 1.000 metri quadrati (Le Ghiaie) progettato e allestito da Indire e interamente dedicato all’innovazione nella scuola italiana. I docenti avranno l’opportunità di visitare e sperimentare direttamente percorsi di apprendimento su argomenti curricolari. Nella Scuola del futuro le metodologie didattiche e innovative proposte dai ricercatori di Indire saranno strutturate e integrate con gli arredi, gli ambienti e le tecnologie a supporto delle attività.

Il padiglione delle Ghiaie andrà ad arricchire gli oltre 31mila metri quadrati di spazi espositivi distribuiti su quattro padiglioni nei quali, a fianco delle sale, prenderanno posto più di 200 aziende per un’offerta completa del comparto scuola: dall’editoria e cancelleria alle varie soluzioni di arredo scolastico, dalla tecnologia alla robotica e scuola digitale, dalla formazione linguistica all’educazione alimentare fino alle scienze motorie, musica e start up.