Un confronto fra due rispettive squadre, che sostengono e controbattono un’affermazione o un argomento dato dall’insegnante, ponendosi in un campo (pro) o nell’altro (contro). E’ questo, in sintesi, il debate: una pratica ormai in uso in tante scuole italiane, grazie alla diffusione promossa dalle scuole capofila del Movimento Avanguardie educative, e dall’iniziativa del Miur relativa ai bandi regionali e alle Olimpiadi nazionali di debate. Il debate è un metodo sfidante e divertente sia per i docenti che per gli studenti, poiché offre una valida alternativa alla lezione trasmissiva, rendendo gli studenti stessi attivi e protagonisti del proprio processo di apprendimento.

Le ricercatrici Indire Letizia Cinganotto, Elena Mosa e  Silvia Panzavolta, curatrici dei due workshop, così spiegano:

Dietro alla sua apparente semplicità – spiegano  – il debate nasconde un grande potenziale didattico riuscendo a promuovere il pensiero critico e diverse soft skill fra cui le competenze digitali (cercare e selezionare le fonti informative, valutandone l’attendibilità, la pertinenza, la natura), quelle comunicative (saper comunicare in modo chiaro, corretto, non ambiguo, sintetico, sapendo argomentare la propria posizione), metacognitive (saper valutare la propria performance e comprendere come migliorare), sociali e civiche (saper rispettare le regole, attendere il proprio turno, ascoltare l’altro, legittimare punti di vista diversi dal proprio). Il Debate permette inoltre di sviluppare capacità di collaborazione dando l’opportunità di imparare a lavorare in team, sapersi fidare, assumersi delle responsabilità.

Nel corso di Fiera Didacta Italia 2018, i docenti potranno scegliere di partecipare a due workshop sul debate. Il primo, Il debate alla scuola primaria… si può,  si rivolge principalmente ai docenti della scuola primaria: durante l’incontro, le maestre di un Istituto Comprensivo del Movimento Avanguardie educative mostreranno come utilizzare questa metodologia, seppur in forma semplificata rispetto al protocollo, in un ordine di scuola diverso da quello nel quale si è diffusa. Il secondo workshop, «Let’s debate!», esperienze a confronto,  è invece dedicato al segmento della scuola secondaria di I e II grado. Con la collaborazione di due istituti del Movimento Avanguardie educative e dei loro studenti, verranno presentati un debate in lingua inglese e uno in lingua italiana.

 

Il debate alla scuola primaria… si può!
Target: primaria
Data: 18/10/2018
Orario: 14 – 16
Tipologia: immersive
Iscriviti al workshop

 

«Let’s debate!», esperienze a confronto 
Target: 
secondaria di I e II grado
Data: 19/10/2018
Orario: 11,15 – 13,15
Tipologia: immersive
Iscriviti al workshop