Fiera Didacta Italia offre anche per il secondo giorno, un ricco programma: centinaia di eventi, tra workshop e convegni. Fra i relatori di oggi ricordiamo il sociologo, psicanalista e professore ordinario dell’Università Ca’Foscari di Venezia, Umberto Galimberti, che alle ore 10,10 (Sala E3 padiglione Spadolini, piano Inferiore) parlerà su “Educazione Emozionale a scuola: il Metodo RULER” illustrando la vera natura del rapporto tra emozioni e apprendimento e il ruolo dell’educazione nella scuola odierna. Durante l’incontro la dottoressa Laura Artusio (Direttrice PER Lab) presenterà inoltre il metodo RULER di educazione socio-emozionale (SEL), nato dal team della Yale University e adattato al contesto italiano dal 2013 dal team PER Lab. Verranno inoltre presentate le esperienze realizzate nelle scuole e nelle famiglie italiane che applicano il metodo RULER (dati di ricerca, video-interviste e strumenti).

A partire dalle 11.15 (Sala C11 padiglione Spadolini piano inferiore), si svolgerà il workshop  Competenze e approcci per il nuovo mercato del lavoro. Le esperienze di due grandi aziende, a cura di Samsung ed ENI, nel quale gli speaker coinvolti discuteranno sulle modalità con le quali le grandi aziende, specialmente nella transizione al digitale, valutano le cosiddette soft skill dei potenziali nuovi assunti, cosa cercano nei neodiplomati e come li orientano per migliorare e affinare le loro competenze all’interno dell’azienda.

Tra le altre novità dell’edizione 2018, la sezione dedicata alle Startup e all’innovazione, gestita in collaborazione con i più importanti incubatori nazionali e in sinergia con l’Università di Firenze (attraverso la Fondazione per la ricerca e l’innovazione dell’Ateneo e il Centro di Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e la gestione dell’Incubatore universitario), l’area di Educazione Musicale, le proposte didattiche di alcuni dei principali teatri fiorentini e delle maggiori realtà museali italiane, come il Museo della Scienza di Napoli e gli otto musei fiorentini del progetto Welcome Florence, sostenuto dalla Regione Toscana dal 2016.