USO FLESSIBILE DEL TEMPO

Nel corso di questo percorso formativo della durata di due ore, verranno presentate quattro modalità di intervento sulla coordinata temporale così come osservate nelle scuole di Avanguardie educative che hanno aderito all’idea “Uso flessibile del tempo” (già “Compattazione del calendario scolastico”). Attraverso una modalità a plenaria dialogata (con momenti di dibattito e richiesta di chiarimento da parte del pubblico), verranno approfondite:

La compattazione delle materie: questa modalità prevede che una disciplina si svolga esclusivamente (o quasi) nel primo quadrimestre, l’altra, con cui viene compattato l’orario, si svolge, invece, esclusivamente (o quasi) nel secondo quadrimestre;

La compattazione tra materie: in questo caso la compattazione interessa due materie diverse che, unendo le ore, decidono insieme gli obiettivi didattici e come raggiungerli;

Flessibilità delle attività curricolari: si riduce l’ora di lezione da un minimo di 5 a un massimo di 15 minuti in modo da disporre di un numero sufficiente di ore da destinare ad attività curricolari che possono essere scelte dagli studenti stessi;

Compattazione delle materie e riduzione dell’ora di lezione: si attua una compattazione delle materie e contemporaneamente si riduce l’ora di lezione da un minimo di 5 a un massimo di 15 minuti.

Il workshop è pensato per docenti e dirigenti scolastici del primo e del secondo ciclo d’istruzione.

 

Obiettivi formativi

  • Conoscere le modalità di intervento sulla dimensione del tempo-scuola
  • Valutare le possibilità di applicazione all’interno di diversi contesti scolastici

Si approfondiranno alcune delle tematiche collegate all’utilizzo della flessibilizzazione del tempo-scuola emerse dalle esperienze delle scuole del Movimento Avanguardie educative quali, ad esempio,  come si modificano i processi di progettazione e valutazione attraverso una rimodulazione del tempo.

 

Data ed orario svolgimento del workshop

19/10/2018 9.30 – 11.30

 

Relatori

I relatori sono Dirigenti Scolastici, docenti delle scuole del Movimento delle Avanguardie educative per l’idea Uso flessibile del tempo e ricercatori Indire:

  • Simona Blandino, DS ITE De Fazio, Lamezia Terme
  • Antonia Gentile, docente IC Bozzano, Brindisi
  • Linda Soglia, docente Convitto Umberto I, Torino
  • Antonio Mazzotta, docente IIS Majorana, Brindisi
  • Elena Mosa, ricercatrice Indire
  • Lorenza Orlandini, ricercatrice Indire