21 May 09:00-10:30 Palazzina Lorenese - S10

Matematica e (super)calcolo per gestire il presente, descrivere il passato, prevedere il futuro

Valido per il rilascio di attestato di frequenza attività formativa

La Matematica è una sintesi sorprendente di rigore e fantasia, calcolo e creatività, astrazione e concretezza. I suoi sviluppi teorici sono di supporto ad applicazioni nel campo della Fisica, dell’Informatica e dell’Ingegneria, della Statistica e dell’Economia, della Biologia e della Medicina nonché dell’Arte, della Musica e dell’Architettura. Il seminario ha come obiettivo quello di valorizzare il ruolo multidisciplinare della matematica, del calcolo scientifico e delle più attuali tecniche di apprendimento automatico dai dati, nell’analisi, comprensione e gestione della complessità derivante da fenomeni globali e interdipendenti. Le Scienze Computazionali possono abituarci a guardare a problemi complessi come unione di problemi più semplici ma interconnessi tra loro. Inoltre, il modo di operare delle Scienze Computazionali può essere considerato un archetipo del processo che la scienza usa per consolidare la conoscenza e affermare la verità: in tale contesto gli scienziati lavorano appunto con un approccio basato su una forte interazione e integrazione di competenze in un flusso operativo che include continui adattamenti e correzioni. Il seminario sarà quindi l’occasione per

  1. raccontare “il modo di operare” della Scienza;
  2. essere introdotti a cosa sono, e come funzionano, i più moderni paradigmi per la conoscenza basate sul calcolo automatico e
  3. descriverne le applicazioni nel mondo industriale spiegando come, ad esempio, la simulazione computazionale può aiutare nella realizzazione di dispositivi sanitari a supporto della rigenerazione ossea o illustrando come l’utilizzo degli algoritmi di machine-learning siano utili per garantire la sicurezza e l’efficienza delle filiere alimentari.

Relatori

  • Luisa Carracciuolo (Ricercatore IPCB-CNR)
  • Lorena Affatato (Tecnologo IPCB-CNR)
  • Maria Gelli (Tecnologo IPCB-CNR)