22 May 09:00-11:00 Piano inferiore - sala I6

Matematica per tutti: l’approccio ricreativo e i giochi nella didattica

Valido per il rilascio di attestato di frequenza attività formativa

Esiste una branca della matematica denominata “matematica ricreativa”. Recuperando il significato profondo di ricreativo, «che ha lo scopo di ricreare, che crea di nuovo, rinvigorisce quasi dando nuova vita», si vuole mostrare quanto una parola che è considerata sinonimo di passatempo leggero e passeggero, possa invece invitare a un cambiamento inteso come nuova linfa, re-incontro, re-interpretazione di un’eredità.
Si può veramente insegnare la matematica attraverso il gioco per tutti, in un contesto come quello della scuola secondaria di primo grado? Rispondere affermando che il gioco è un’opportunità per favorire la motivazione allo studio è insufficiente. Si è provato a rispondere più ampiamente in una recente ricerca, riflettendo da una parte sul contributo di matematici e studiosi di diversi Paesi che hanno speso parte del loro lavoro comunicando l’importanza di un insegnamento-apprendimento della matematica attraverso il gioco, e dall’altra indagando la stretta relazione che intercorre tra matematica e gioco, fino ad arrivare alla consapevolezza che, per certi aspetti, la matematica è – anche – gioco.

Relatori

  • LUIGI REGOLIOSI (presidente associazione ToKalon, docente di scuola secondaria di secondo grado)
  • MARIA CRISTINA MIGLIUCCI (vicepresidente associazione ToKalon, docente di scuola secondaria di primo grado)