22 May 12:30-14:30 Palazzina Lorenese - sala I17

Vivere la scienza a scuola attraverso il racconto: un esempio con “Le avventure di Pinocchio”

Valido per il rilascio di attestato di frequenza attività formativa

La scienza che presentiamo a scuola ai bambini, anche nei libri di testo, è non di rado ridotta a terminologia, classificazione e scarni principi descrittivi. Nascondiamo così quell’insieme di intenzioni, di curiosità e di iniziative umane (come scrive Kieran Egan) che hanno generato la scienza moderna a partire da domande fondamentali che risalgono a tempi antichissimi: sul cosmo, sulla materia, sulla vita e sugli eventi naturali. In racconti come Le avventure di Pinocchio (1883) di Carlo Collodi, e anche nella ricca produzione attuale, gli scrittori ci offrono molte piste per la comunicazione della scienza nei primi passi dei bambini, ripristinando in forma fantastica o divertente aspetti cruciali del modo di pensare degli scienziati moderni: andare oltre le apparenze, procedere con metodo, cercare cosa misurare ed indagare connessioni e interdipendenze.

Relatori

  • Antonio Martino, docente di scuola secondaria di secondo grado
  • Gaia Naponiello, docente di scuola secondaria di primo grado