19/03/2021

Intervista a Francesco Gissi CGO The Portal srl

1) Come nasce Edu-Portal?
Durante la pandemia del 2020 abbiamo intuito che le nostre tecnologie di VR Location based possono essere un supporto fondamentale per superare le barriere della didattica a distanza poiché permettono di recuperare la sensazione di socialità e di mantenere e aumentare il coinvolgimento degli studenti durante la lezione. Scenari virtuali in cui immergersi con i propri compagni e docenti, nei quali imparare vivendo delle esperienze emozionali in prima persona …a chi non piacerebbe?

2) Ci racconta come si svolge un’esperienza in una classe virtuale?
E’ semplicissimo: si indossa il visore e si impugnano i controller e una volta avviato Edu-Portal si viene trasferiti in una classe virtuale in cui è possibile muoversi liberamente, palare e interagire con gli altri utenti e usare una serie di innovativi tools. Il docente può scegliere se tenere la lezione in un’aula di scuola oppure spostarla in un quartiere dell’antica Roma, o in un laboratorio scientifico, o persino nello spazio in orbita attorno alla Terra!

3)  Quali sono le componenti innovative di edu portal per la didattica?
Innanzitutto la Location Based che a nostro avviso rende finalmente completa l’esperienza di realtà virtuale: potersi muovere in ambienti ricreati digitalmente è un’esperienza emozionante e l’utilizzo di questo sistema abbatte i costi di attrezzaggio di laboratori e aule e dà la possibilità di osservare da vicino cose e posti altrimenti inaccessibili. In secondo luogo la gamificazione è un collante indiscutibilmente efficace per avvicinare l’interesse dei ragazzi (e non solo) ai temi affrontati a scuola.

4) Quale differenza esiste tra la vr e la vr location based?
La differenza sostanziale consiste in un apposito sistema di tracciamento dello spazio che permette all’utente di muoversi senza cavi e di compiere azioni muovendosi come se fosse nella realtà. Per svolgere delle attività quindi non è più necessario simularle su uno schermo 2D come succede con il pc e non serve imparare tanti comandi ogni volta per la gestione della piattaforma: tu sei all’interno dell’esperienza stessa, interagisci con essa e apprendi vivendola.