eTwinning è un progetto lanciato e seguito dalla Commissione europea, facente parte del più ampio progetto Erasmus+. Quest’ultimo programma, attivo nel periodo compreso fra 2014 e 2020, ha come obiettivo lo sviluppo dei rapporti fra stati membri dell’Unione Europea in un ottica cooperativa. Una delle azioni chiave del programma Erasmus+ è quella di incrementare lo scambio fra istituti scolastici europei, sia attraverso veri e propri scambi studenteschi sia attraverso piattaforme online. Il programma Erasmus+ rientra a sua volta nel più ampio progetto Europe2020, con cui l’Unione Europea si è posta cinque obiettivi da realizzare entro il 2020 nei seguenti campi: clima, occupazione, innovazione, istruzione e integrazione sociale.

Il progetto eTwinning, lanciato nel gennaio 2005, si propone di incrementare le competenze digitali degli studenti europei abbattendo al contempo le barriere nazionali e favorendo la multiculturalità attraverso esperienze personali e scolastiche. Al programma partecipano tutti i Paesi membri dell’Unione Europea, cui se ne aggiungono altri extraeuropei (tra cui Islanda, Norvegia e Turchia). Le scuole che partecipano al gemellaggio devono accordarsi e registrare il progetto che intendono intraprendere congiuntamente, per poi attuarlo grazie agli strumenti messi a disposizione sulla piattaforma: email, blog, chat istantanee, videoconferenze, scambio di foto e video, ecc. Il progetto eTwinning è trasversale a tutti i livelli scolastici, dalla scuola primaria alla scuola secondaria di secondo grado, e a tutte le discipline.

 

Qui di seguito riportiamo alcuni esempi di attività svolte con eTwinning, per mostrarne la versatilità e la transdisciplinarietà: