Nell’ambito della seconda edizione di Fiera Didacta, giovedì 18 ottobre si svolge il convegno internazionale Piccole scuole, grandi comunità. Viaggio attraverso la dimensione narrativa delle scuole di piccole dimensioni e modelli di sviluppo locale”.

Nel corso del convegno verranno illustrate le azioni promosse da Anci e Indire per potenziare il rapporto tra scuola e territorio, alla luce dell’accordo siglato a giugno tra i due enti. La finalità della collaborazione è di identificare i bisogni e le buone pratiche delle piccole scuole e avviare sperimentazioni didattiche nei diversi territori isolati. 

Partecipano all’evento Giovanni Biondi, Presidente dell’Indire, Cristina Giachi, Presidente Commissione Istruzione, Politiche educative ed Edilizia scolastica ANCI, Massimo Castelli, Coordinatore Nazionale Consulta Piccoli Comuni ANCI, Alessandra Augusto, Dirigente Ufficio IV – DGEFID, del Ministero dell’Istruzione, Autorità di Gestione per il PON Piccole scuole, Sabrina Lucatelli, Coordinatore Comitato Tecnico Aree Interne Dipartimento per le Politiche di Coesione Presidenza del Consiglio dei Ministri, Antonella Tozza, Direttore Generale dell’USR Abruzzo. Nel corso del convegno verranno illustrate le azioni promosse da Anci e Indire per potenziare il rapporto tra scuola e territorio, alla luce dell’accordo siglato a giugno tra i due enti. La finalità della collaborazione è di identificare i bisogni e le buone pratiche delle piccole scuole e avviare sperimentazioni didattiche nei diversi territori isolati.

Durante il dibattito verranno approfonditi dal Ministero dell’Istruzione i fattori di cambiamento promossi dal PON Piccole scuole per migliorare la didattica e valorizzare le competenze dei docenti in servizio in queste realtà educative, partendo dalle attività già avviate dal Movimento delle Piccole Scuole. Inoltre, saranno condivise con le realtà scolastiche presenti le esperienze in corso nelle regioni che hanno valorizzato i momenti di co-progettazione tra amministrazioni locali e istituti scolastici grazie al supporto della Strategia Nazionale Aree Interne. Infine, verrà presentato l’accordo quadro tra Indire e USR Abruzzo che consentirà di diffondere l’innovazione in tutte le piccole scuole della regione, in linea con le iniziative promosse PON Piccole Scuole. La messa in pratica e la rilevazione di buone pratiche di sperimentazione dei nuovi modelli didattici avrà come territori pilota le aree interne dell’Abruzzo, a cominciare dal Basso Sangro Trigno.

Nella seconda parte del convegno sono previsti i contributi a carattere scientifico e metodologico di ricercatori delle Università di Plymouth e di Cambridge, e gli interventi di due Dirigenti Scolastici di istituti che fanno parte del Movimento delle Piccole Scuole, per condividere le esperienze a livello nazionale.